Acque sempre più contaminate da pesticidi

Aumentano i pesticidi nelle acque. Il 55,1% dei 1.297 punti di campionamento delle acque superficiali e il 28,2% dei 2.324 punti di quelle sotterranee presentano residui di pesticidi. Anche se le concentrazioni misurate sono spesso basse, la contaminazione è diffusa. A dirlo è l’Ispra, nel Rapporto Nazionale Pesticidi nelle Acque 2013, che ha cercato 355 sostanze nelle acque italiane trovandone ben 166, principalmente residui di prodotti fitosanitari usati in agricoltura, ma anche pesticidi per uso non agricolo impiegati in vari campi di attività. La contaminazione è più diffusa nella pianura Padana per via delle caratteristiche idrogeologiche dell’area e del suo intenso utilizzo agricolo.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati