Chemioterapia della schistosomiasi

Dopo la malaria, la schistosomiasi (nota anche come bilharziosi) è la seconda patologia più diffusa nel continente Africano, ed è una parassitosi ampiamente presente in oltre settanta Paesi situati in regioni tropicali e sub-tropicali. Si stima che a livello globale seicento milioni di persone siano a rischio di contrarre l’infezione, mentre duecento milioni ne sono già infette e annualmente si registrano fino a 200.000 morti dovuti a tale patologia.

Tutte le specie di Schistosoma con potenziale patogeno vengono trasmesse all’uomo attraverso il contatto con acque dolci infestate dal parassita nella sua forma larvale, nota come cercaria, che in esse viene rilasciato dalle lumache infette. Una volta raggiunto il torrente circolatorio dell’ospite, gli schistosomi allo stadio larvale e adulto sono in grado di degradare le emazie per trarne gli aminoacidi e i nutrimenti a essi necessari per lo sviluppo e la crescita. I tentativi di sviluppare un vaccino in grado di prevenire la patologia sono fino a ora falliti. L’unica arma attualmente in grado di combattere questa parassitosi è il farmaco praziquantel, in uso da oltre 35 anni. A causa della crescente resistenza dei parassiti all’azione di tale chemioterapico, è necessario sviluppare e testare nuovi farmaci in grado di controllare la malattia, destinati all’uso sia in combinazione con il praziquantel che in monoterapia. In un articolo recentemente pubblicato vengono riportati alcuni dei più promettenti candidati terapeutici, fra i quali sono presenti farmaci già in uso clinico per il trattamento di parassitosi diverse (per esempio l’artemisinina per la malaria), così come molecole nuove di cui occorre valutare il reale potenziale clinico; fra queste ultime, il trioxoquantel fluorurato sembra fra i più promettenti.

S. A.-L. Thétiot-Laurent, J. Boissier, A. Robert, B. Meunie-Schistosomiasis Chemotherapy,  Angewandte Chemie International Edition, 52(31), 7936–7956, 2013

di D.Merli

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati