Coltura 3D di condrociti articolari umani: confronto tra diversi scaffold

OS_2015_005_CASTELLACCIL’ingegneria tessutale della cartilagine offre nuove strategie per riparare le cartilagini danneggiate, applicazione per la quale sono stati usati in vitro and in vivo diversi tipi di scaffold risultati biologicamente compatibili. Uno studio tailandese ha sviluppato uno scaffold di gelatina funzionale mediante adsorbimento di acido ialuronico (HA) e il fattore di crescita trasformante β3 (TGF-β3) in uno scaffold gelatinico commerciale. Le proprietà biologiche di condrociti articolari umani sono state studiate durante una coltura di 21 giorni incorporati in scaffold con adsorbiti HA + TGF-β3 o con il metodo convenzionale in cui agli scaffold è aggiunto terreno supplementato con fattori di crescita. L’aumento della proliferazione dei condrociti incorporati in scaffold adsorbiti HA + TGF-β3 è stato osservato ai giorno 17 e 21 di coltura. L’espressione di geni condrogenici da parte dei condrociti incorporati in scaffold adsorbiti aumentava in modo significativo: SOX-9, ACAN e COL2A1. Dopo 21 giorni di coltivazione, gli scaffold adsorbiti HA + TGF-β3 hanno indotto la produzione di molecole della matrice extracellulare con un maggiore accumulo di HA, collagene e acido uronico. Gli scaffold di gelatina HA + TGF-β3 adsorbiti sono, quindi, risultati efficaci e più adatti del metodo tradizionale di supplementazione per la coltura 3D in vitro di condrociti umani.

BMC Biotechnology 2014, 14:108 doi:10.1186/s12896-014-0108-6

di S. Guenzi

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati