Conteggio del numero di particelle sospese

PAMAS WaterViewerPAMASLa determinazione dei solidi sospesi è un’esigenza spesso sentita quando si deve appurare la qualità di un’acqua, sia che si tratti di acque potabili, di reflui industriali, di acque di piscina, oppure ne caso si debbano controllare processi di rimozione di inquinanti per coagulazione. A questo proposito, Pamas propone il sistema WaterViewer, un contatore di particelle impiegabile online rispetto al sistema di scarico/prelievo del liquido. Il sistema base richiede che in esso venga introdotto il fluido con una pressione compresa fra 0.5 e 4 bar, ma sono disponibili supporti che permettono di estendere l’applicazione a pressioni di ingresso differenti. Il sistema in oggetto è stato progettato per operare in maniera automatizzata, e può ricevere input e output sia analogici che digitali da dispositivi esterni. Un sistema di pulizia automatico rimuove i depositi minerali o di altra natura che fossero andati a ostruire i sensori. Il dispositivo è disponibile nella versione Multiplexer Unit che permette di gestire da uno a otto unità di misura; combinando più unità, si possono gestire fino a 32 punti di misura. Il sensore di dimensione delle particelle può essere scelto all’interno della vasta gamma della serie PAMAS HCB-LD. Il sensore standard, denominato PAMAS HCB-LD-50/50, ha un flusso di 25 ml/ minuto e permette di rilevare particelle con diametri compresi fra 1 e 100 µm.

 

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati