DNA visto dal TEM

Distesi su una superficie di silicio in tutta la loro lunghezza. Così si presentano i filamenti di DNA nella prima immagine immortalata da un microscopio elettronico a trasmissione (TEM), grazie alla tecnica inventata da un gruppo di ricercatori dei dipartimenti di Nanostrutture e Nanochimica dell’Istituto Italiano di Tecnologia (LIT) di Genova, in collaborazione con l’Università della Magna Grecia di Catanzaro. Scattare questa fotografia al DNA, ha richiesto un procedimento complesso di preparazione del campione, messo in soluzione su un dispositivo di silicio costituito da tante microcolonne e buchi. Con il tempo la soluzione evapora e il DNA si distende, rimanendo sospeso sulle colonne, pronto per essere osservato dai fasci elettronici del TEM.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati