Fibromialgia e disturbi correlati: un marker facilmente individuabile

La diagnosi differenziale della fibromialgìa, una sindrome benigna di non frequente riscontro ma facilmente confondibile con altre patologie infiammatorie croniche, è spesso ardua. Infatti, essa può facilmente venir confusa con l’osteoartite o l’artrite reumatoide, ritardando la diagnosi e portando all’instaurazione di terapie inadeguate. Di conseguenza, appare molto utile disporre un test di screening rapido che permetta di differenziare fra queste sindromi qualora il quadro clinico non sia sufficientemente chiaro.

In un recente lavoro di Hackshaw si pone in luce come l’impiego di una tecnica microspettroscopica operante nel medio infrarosso (IRMS) possa essere usata per individuare la presenza nel sangue dei pazienti affetti da fibromialgia di alcuni marker molecolari strettamente correlati con tale patologia. L’analisi di campioni ematici prelevati da pazienti in sicura diagnosi della patologia in esame, di artrite reumatoide o di osteoatrite sono stati analizzati con la tecnica IRMS e, mediante l’applicazione modelli statistici multivariati, è stato possibile riconoscere in maniera precisa le patologie a seconda della classe diagnostica cui i pazienti erano stati attribuiti; l’impiego contemporaneo di analisi molecolari proprie della metabolomica ha permesso inoltre di verificare che, mentre i pazienti affetti da osteoartrite o artrite reumatoide avevano profili metabolomici fra loro simili, i pazienti affetti da fibromialgia hanno un profilo di espressione proteica unico in grado di distinguerli ulteriormente dalle precedenti classi, qualora l’approccio IRMS non fosse stato dirimente. Entrambe gli approcci (metabolomico e IRMS) sono in grado di identificare le significative variazioni a livello del catabolismo dell’aminoacido triptofano che caratterizza in maniera univoca la fibromialgia.

K. V. HackshawL. Rodriguez-SaonaM. PlansL. N. BellC. A. T. Buffington, Analyst, 138, 4453-4462, 2013

 di D.Merli

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati