Fondazione Ri.MED: un distretto scientifico nel cuore del mediterraneo

La Fondazione Ri.Med è attualmente impegnata nella realizzazione a Palermo del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica (CBRB), che sarà ultimato nel 2019. Grazie a questo vincente modello di partnership pubblico-privato la Sicilia assumerà una posizione di primo piano nello sviluppo di farmaci, vaccini e dispositivi medici di nuova generazione e sosterrà il ruolo dell’Italia a livello internazionale anche grazie alla collaborazione con l’Università di Pittsburgh e UPMC, attraendo a Palermo le menti migliori del nostro paese ed estere.
Ri.MED rappresenta – spiega il Presidente Camillo Ricordi – un’iniziativa senza precedenti per promuovere la formazione di giovani ricercatori italiani, inserendoli in progetti internazionali di ricerca trans-disciplinare ai massimi livelli di qualità e rigore scientifico, per un tempestivo trasferimento dei risultati alla realtà clinica“.
A margine del terzo Simposio della fondazione Ri.MED dal titolo “From personalized medicine to big data” Laboratorio 2000 ha incontrato il Vicepresidente Ri.MED, Bruno Gridelli, per avere qualche informazione in più sulle attività della Fondazione e sui ricercatori che ne fanno parte.

di Caterina Lucchini

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati