Forte commitment per la tutela della salute e dell’ambiente

La numerosa presenza delle aziende al convegno «REACH e CLP: una sfida continua», organizzato da AssICC, Associazione Italiana Commercio Chimico,  ha confermato la necessità d’informazione e assistenza alle aziende per l’applicazione della normativa più complessa e impattante che il mondo Chimico si sia trovato ad affrontare sino a oggi: il Regolamento REACH.

Le imprese della produzione e della distribuzione chimica si stanno conformando agli adempimenti richiesti dalle normative europee. Il Regolamento REACH ha sostituito una quarantina di provvedimenti che regolavano il settore della chimica, ma la maggiore criticità individuata nel corso del convegno è il fatto che il suo influsso, con quello del CLP, si estende anche a una ampia «legislazione a valle». Il numero delle aziende coinvolte è, quindi, più alto di quanto il mercato e le aziende stesse siano consapevoli.  I maggiori effetti dell’applicazione dei due Regolamenti sul mercato europeo si potranno già vedere nel prossimo e medio futuro e specialmente negli anni dopo il 2018, e affinché le aziende non si trovino a essere impreparate, rischiando sanzioni o addirittura di uscire dal mercato, dovranno attivarsi sin d’ora. L’invito alle aziende, emerso dal convegno e dal dibattito che ne è seguito, è quello di intensificare la comunicazione lungo la filiera chimica.

 

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati