I cosmetotessili

Sono indumenti creati allo scopo di trasferire sulla pelle delle sostanze attive, che siano in grado di apportare benefici ad essa. Combattere l’invecchiamento è uno dei targets più ambiti, ma altri claims possono essere vantati come ad esempio la foto protezione, l’idratazione, l’azione snellente o quella deodorante. Il crescente interesse del formulatore verso questi prodotti ha spinto i ricercatori a sviluppare dei test che siano in grado di dimostrare e verificare l’efficacia di questi sistemi e, quindi, sostenere i claims vantati. In questo progetto è stata studiata la penetrazione cutanea dell’acido gallico, noto agente antiossidante. La molecola è stata prima incapsulata in due diversi tipi di vescicole, liposomi (LIP) e micelle miste (MM), e poi i due sistemi sono stati fatti absorbire sulla superficie di entrambi i tessuti, cotone (CO) e poliamide (PA). Si sono, così, realizzati quattro diversi tipi di cosmetotessili. Sono stati studiati i processi di absorbimento/desorbimento, e inoltre è stato condotto uno studio di assorbimento percutaneo. La fibra che ha mostrato una buona attività resevoir è stata quella poliamidica contente sia LIP che MM. Il metodo messo a punto in questo lavoro può essere utile per verificare sia il grado di penetrazione di un attivo, incapsulato in un cosmetotessile, ma anche caratterizzare le sue proprietà di rilascio.
Cosmetotextiles with gallic acid:skin reservoir effect,  Journal of drug delivery, volume 2013, article ID 456248, 7 pages

di M.Stumpo

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati