I vantaggi dell’efficienza energetica

foto 23 aprile 1Fare di più riducendo i costi e le emissioni, questo è stato lo slogan della giornata sull’efficienza energetica nelle industrie, che si è svolta il 23 aprile a Milano, giunta ormai alla settima edizione. L’incontro, organizzato dalla Fondazione Megalia e da Assolombarda, è stato molto partecipato dagli operatori del settore, a testimonianza dell’interesse che il tema della giornata continua a suscitare. Secondo Adolfo Eric Labi, presidente della Fondazione Megalia, “l’efficienza energetica può essere considerata una vera miniera d’oro per il sistema paese. Può essere adottata come perno delle politiche di ripresa economica in questo difficile momento storico, rendendo rapidamente disponibili tecnologie innovative attraverso azioni mirate, che rafforzino il ruolo della ricerca e dell’innovazione”. Nel corso dell’incontro, suddiviso in tre sessioni, sono stati approfonditi le opportunità e le problematiche del settore, attraverso la testimonianza di istituzioni e operatori. Durante la sessione istituzionale, sono stati presentati gli aggiornamenti e chiarimenti normativi, in particolare gli indirizzi a livello comunitario con il progetto di realizzare l’unione energetica, sulla base della proposta elaborata dalla Commissione Europea. Inoltre, è stata portata a conoscenza dei presenti la volontà di revisionare alcune direttive di interesse per il comparto energetico. La modalità di recepimento dell’art. 8 del D.lgs. 102 e l’allegato 2 è stato al centro del dibattito, in particolare le interpretazioni di alcuni commi della norma per identificare i soggetti obbligati all’audit energetico, alle problematiche di applicazione alle imprese multisito e di trasporto. Infine, la normativa tecnica e i suoi sviluppi sono stati al centro dell’ultima presentazione della sessione, in cui è emerso che la diagnosi energetica conviene anche a chi non è obbligato. I vantaggi sono legati ai diversi step della diagnosi, che creano una catena del valore per l’impresa. Durante la sessione industriale sono stati mostrati esempi di diagnosi energetica per l’ottimizzazione dei processi industriali, il ruolo dell’Energy Performance Contracting (EPC) come modello di business per migliorare l’efficienza energetica e infine come i sistemi di accumulo di energia contribuiscono a migliorare l’efficienza energetica. Nel corso dell’ultima sessione, varie Energy Service Company (ESCO) hanno illustrato il loro approccio alla diagnosi energetica ai sistemi di gestione dell’energia e del rischio nei progetti. Gli interventi conclusivi sono stati fatti da due istituti di credito che hanno parlato della finanziabilità degli interventi nel settore energetico.

di M.Colombini

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati