Il laboratorio di analisi cliniche più grande d’Italia

IMG_5485Si è svolta l’inaugurazione della nuova grande sede di Synlab Italia, figlia di Synlab Holding GmbH – colosso europeo nel settore della diagnostica di laboratorio approdato nel nostro Paese nel 2010 – e oggi primo grande network italiano che esegue 14 milioni di analisi l’anno, oltre 8.500 accettazioni giornaliere in media, con un fatturato che nel 2013 ha raggiunto 62 milioni Euro, con l’obiettivo di superare i 70 milioni nel 2014. All’inaugurazione erano presenti importanti Autorità istituzionali: il Sindaco di Castenedolo, Gianbattista Groli, l’Assessore al Commercio, Turismo e Terziario della Regione Lombardia, Mauro Parolini e il Rettore dell’Università degli Studi di Brescia, Sergio Pecorelli. Per la casa madre tedesca, Bartholomäus Wimmer, CEO Synlab Holding GmbH; per Synlab Italia, l’Amministratore Delegato, Giovanni Gianolli e il Direttore Medico, Dott. Roberto Colombo.IMG_5505
«Una grande sfida quella che abbiamo accettato solo quattro anni fa, quando la nostra avventura italiana è cominciatà – ha commentato Giovanni Gianolli. -L’obiettivo era quello di sviluppare un network di laboratori italiano, sull’eccellente esempio di quello europeo già esistente, che potesse garantire la presenza diretta nelle principali Regioni italiane, la più ampia offerta possibile di servizi legati alla diagnostica di laboratorio  concentrando, secondo una logica di HUB, sul laboratorio di Castenedolo sia l’attività di laboratorio per tutti i punti prelievo presenti in Lombardia, sia tutta l’attività di specialistica proveniente dalle altre Regioni. E, non ultimo, assicurare e potenziare al massimo la capillare presenza in termini di punti prelievo nelle Regioni in cui Synlab Italia è già direttamente presente, per garantire un’immediata accessibilità da parte degli utenti alla nostra organizzazione e sviluppare quella che si chiama ‘Medicina del Territorio’, nella quale crediamo moltissimo».
Synlab conta su un organico di quasi 800 addetti in Italia. Dei circa 270 impiegati a Castenedolo, quasi la metà è dedicata al grande laboratorio di analisi che, guardando al futuro, è stato progettato per poter accogliere fino al doppio dei volumi di analisi attuali. Questo grande progetto trasforma quindi la nuova sede centrale  nel più grande laboratorio di analisi cliniche privato accreditato in Italia. Oltre che in Lombardia,  è oggi presente con laboratori (definiti SPOKE) in Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Lazio, e oltre 100 punti prelievo distribuiti capillarmente nelle province di Brescia, Milano, Monza e Brianza, Como, Lecco, Bergamo, Varese, Verona, Firenze, Rimini e Ravenna.  Spiega Giovanni Gianolli «Il modello funzionale che intendiamo sviluppare è quello di mantenere i laboratori SPOKE da collettori a livello locale, con la capacità di effettuare in loco le analisi che richiedono tempi di risposta ravvicinati sia per i Clienti Service (800 fra ospedali, cliniche e laboratori locali in tutta Italia) sia per i Punti Prelievo a essi afferenti, e inviare all’HUB di Castenedolo tutta l’alta specialistica. L’obiettivo rimane quello di sviluppare una rete di punti prelievo sempre più capillare su tutto il territorio nazionale, utilizzando una strategia di acquisizione di laboratori regionali conosciuti, apprezzati e affidabili, sui quali implementare il modello organizzativo Synlab e uniformare il livello delle prestazioni garantendo qualità».IMG_5518

 

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati