Immunologia umana in vitro: soluzione immunogenicità e molto altro

medical researchÈ stato ampiamente riconosciuto che la distanza filogenetica tra animali da laboratorio e nell’uomo limita il valore del predittivo dei primi test per immunogenicità dei prodotti biofarmaceutici e di somministrazione di farmaci a base di nanostrutture e sistemi adiuvanti. Saggi 2D in vitro sono stati sviluppati in piastre di coltura tradizionali, finora con scarso successo. Nel presente articolo è stato descritto lo stato dei vari approcci 3D per emulare l’immunità innata negli organi non-linfoidi e la risposta immunitaria adattativa in linfoidi umani in vitro. È da sottolinearsi la stretta relazione tra l’architettura necessariamente mutevole di organi linfoidi a riposo o attivati da agenti patogeni e l’associazione con l’immunità identificata in vitro. Sono, inoltre, stati riassunte raccomandazioni per ulteriori miglioramenti nell’architettura del tessuto linfoide rilevanti per lo sviluppo di una risposta immunitaria adattativa sostenibile in vitro. È stata, quindi, abbozzata una previsione di potenziali innovazioni nel campo della modellistica sistemica in vitro sull’immunologia innata e adattativa.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24447895

di F. Longo

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati