Indagine AssICC

Nel settore della Distribuzione Chimica, fotografato nei dati delle indagini trimestrali svolte da AssICC – Associazione Italiana Commercio Chimico sulla propria base associativa, aleggia un sentiment positivo da parte degli operatori, che si attendono nei prossimi mesi un generale miglioramento. I dati dell’indagine AssICC, che fanno riferimento ai primi sei mesi del 2013, evidenziano risultati leggermente più positivi nella variazione dei volumi di vendita e del margine lordo delle imprese distributive, rispetto ai primi tre mesi dell’anno: la performance migliore se la aggiudica il mese di giugno. La variazione dei volumi di vendita è passata da un -4,46% del I trimestre a -2,16% di giugno 2013, mentre il valore del margine lordo da – 3,63 % a -1,31 %. Quest’ultimo dato è ancora più rilevante se si considera che nell’indagine AssICC dei primi 6 mesi 2012 il margine lordo era pari a -8,34%. Entrando nel dettaglio dell’andamento dei singoli settori le specialties – ovvero i prodotti chimici destinati ai settori farmaceutico, cosmetico e alimentare – pur rappresentando ambiti economici a valle particolarmente inclini all’esportazione, hanno registrato dei dati negativi all’inizio dell’anno, che dovrebbero però migliorare, gradualmente, nei prossimi mesi. La variazione del fatturato, per esempio, ha segnato all’inizio dell’anno un – 6,96%, che è ora sceso a un – 6,53%. L’andamento del prezzo del petrolio nel prossimo futuro dovrebbe mantenersi stabile, dato affatto trascurabile dal momento che incide fortemente sui prezzi dei prodotti chimici. Il sentiment positivo riscontrato dall’indagine viene confermato anche da una recente ricerca del gruppo londinese Markit svolta sul mondo industriale, i cui risultati rispecchiano il miglior andamento della domanda mondiale e testimoniano come le attese per il secondo trimestre di quest’anno siano state le migliori dal 2011. In Europa la situazione italiana è equiparabile a quella di Francia e Spagna, mentre i paesi del Centro e del Nord Europa hanno registrato un trend migliore. Oltre oceano anche gli Stati Uniti hanno risultati da definirsi discreti.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati