La cellula sul chip

Ricercatori dell’Istituto Weizmann, presso il Dipartimento dei Materiali, a Rehovot, in Israele, hanno compiuto un passo significativo verso la costruzione di una cellula artificiale. Gli studiosi hanno infatti creato un sistema bidimensionale simil-cellulare su un chip di vetro spesso soltanto 8 nanometri. Il sistema, composto da alcune delle molecole biologiche cellulari (DNA, RNA, proteine), ha effettuato una delle funzioni centrali di una cellula vivente: l’espressione genica, cioè il processo attraverso il quale l’informazione immagazzinata nei geni si traduce nelle proteine. Inoltre, ha permesso agli scienziati di ottenere istantanee di questo processo in una scala di risoluzione nanometrica mediante microscopia elettronica.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati