Poseidon: sensori plasmonici per il rilevamento rapido in situ della legionella

Legionella (Wikipedia)

Legionella (Wikipedia)

La legionellosi è una grave forma di polmonite causata dal batterio Legionella pneumophila, con un tasso di mortalità del 10-15 %. La L. pneumophila prolifera in ambienti acquatici, soprattutto in acqua potabile, aria condizionata, impianti di acqua calda e fredda, torri di raffreddamento, condensatori, saune/piscine. La sua rilevazione e monitoraggio si basano su protocolli che richiedono tempo (alcuni giorni) basato su metodi di selezione in-vitro di batteri, eseguiti da personale altamente specializzato in laboratori dedicati. Per ridurre i tempi di rilevamento e le possibilità di contaminazione, partirà a gennaio il progetto europeo “Poseidon” cui partecipa anche Veneto Nanotech. Coordinatore del gruppo di lavoro è la Clivet spa, grande azienda veneta leader a livello europeo nel settore HVAC (Heating, Ventilation and Air Conditioning); Metrohm Applikon, azienda olandese con più di 40 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni per l’analisi chimica in laboratorio, at-line e on-line; l’Università di Uppsala, la più antica dei Paesi nordici; Catlab, laboratorio catalano di analisi cliniche certificato UNE-EN ISO 9001:2008 e accreditato UNE-EN ISO 1518 e ARC srl, innovativa e giovane azienda veneta esperta in industrializzazione di sistemi sensoristici. Poseidon si avvale del project management della European Funding Division di Warrant Group, società di consulenza che propone servizi avanzati di euro-progettazione con le sue sedi di Bologna e Bruxelles.
Obiettivo del “progetto Poseidon” è quello di cambiare l’approccio sia nel monitoraggio ambientale dei batteri che nella gestione del rischio di infezione attraverso lo sviluppo di un sistema completamente automatico e affidabile. La manipolazione del campione di aria/acqua sarà progettata e integrata nel dispositivo microfluidico attraverso il quale le cellule batteriche saranno trasportate dal modulo di campionamento alla superficie del sensore plasmonico. Il protocollo completo di rilevazione sarà integrato ed eseguito secondo le direttive dell’UE. La specificità sarà garantita dalla immunofunzionalizzazione del grating e l’avanzata sensibilità del sistema sarà assicurata dall’ottimizzazione del sistema di rilevazione ottica. Il prototipo sarà progettato per essere integrato in sistemi di distribuzione dell’acqua o sistemi HVAC per dimostrare la fattibilità nei settori di interesse industriale e di aprire nuove applicazioni e nuove opportunità di mercato. Il progetto POSEIDON mira ad affrontare nuove soluzioni in questa importante sfida per la salute e la sicurezza sociale.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati