Software per applicazioni biologiche

CressetCresset, che si occupa dello sviluppo e della distribuzione di software e servizi per la chimica computazionale, annuncia che in collaborazione con la Nagoya University’s Institute of Transformative Bio-Molecules (ITbM) ha reso disponibile sul mercato il programma informatico Cresset’s Forge, di uso elettivo nello studio della SAR e del design molecolare. L’obiettivo principale del software è quello di permettere la creazione di modelli 3D di molecole fisiologicamente attive in cui le caratteristiche elettrostatiche e la forma fossero ben descritte sia in termini qualitativi che quantitativi, di modo da comprenderne al meglio il meccanismo della loro interazione recettoriale. Questo permette di operare in un campo di frontiera fra la biologia e la chimica, permettendo di analizzare anche biomolecole complesse che possono fungere da lead per lo sviluppo di farmaci basati su molecole semplici. Ovviamente le applicazioni di tale strumento informatico coprono le aree più diverse: utile non solo per i chimici ma anche per i biologi e i farmacologi, può essere applicato allo studio delle più disparate patologie per cui è nota la base recettoriale.

di D. Merli

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati