Studiare la tossicità di un cosmetico su un chip

Computer microchip. Processor.Un team di ricerca coreano ha recentemente pubblicato sulla rivista Scientific Report uno studio relativo alla realizzazione in un nuovo modello di cute umana su chip, chiamato «skin-on-a-chip» appunto, che può fornire indicazioni più precise dei modelli di cute umana già esistenti. Si tratta di un dispositivo microfluidico che consente di coltivare contemporaneamente tre strati di cellule, separati tra loro da una membrana porosa che permette loro di comunicare. I ricercatori hanno testato il modello inducendo una situazione infiammatoria, correlata da edema, valutandone la risposta adeguata e funzionale. I risultati dello studio suggeriscono che il modello possa però essere utilizzato, in futuro, anche per valutare la tossicità di sostanze cosmetiche o farmacologiche sulla cute.
Wufuer, M. et al. Skin-on-a-chip model simulating inflammation, edema and drug-based treatment. Sci. Rep. 6, 37471; doi: 10.1038/srep37471 (2016)
http://www.nature.com/articles/srep37471

 

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati