Studio computazionale: DNA, ordinato anche nel caos

Ricercatori della Scuola internazionale Superiore di Studi avanzati (Sissa) di Trieste hanno dimostrato come nei filamenti aggrovigliati del DNA alcuni geni co-regolati (che codificano insieme) siano associati in «famiglie» all’interno di un cromosoma. Grazie a una grande quantità di dati bibliografici, gli studiosi hanno potuto confermare l’organizzazione in mappe del genoma nella sua forma «sciolta», già osservata in precedenza, e hanno avanzato due ipotesi per spiegarla: o esistono dei «messaggeri» che fanno la spola da un gene all’altro e coordinano l’attività, oppure il filamento di DNA, ripiegandosi nel groviglio, porta i geni della medesima famiglia fisicamente vicini. Per cercare conferme alla seconda ipotesi, i ricercatori hanno effettuato delle simulazioni al computer.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati