Test rapido: identificazione di micobatteri non tubercolari

(Wikipedia)

(Wikipedia)

Le infezioni umane da micobatteri non tubercolari (NTM) stanno diventando sempre più comuni e frequenti, sia nella popolazione comune che nei soggetti gravati da malattie debilitanti quali l’AIDS. A causa di ciò, si rivela pressante disporre di un test diagnostico che permetta un’identificazione rapida e accurata dei patogeni in oggetto. Molto promettente, a giudicare dal lavoro di Martin e colleghi, sembra essere il così detto «Speed-Oligo Mycobacteria assay», un test oligocromatografico (ossia un sistema analitico derivante da tecniche immunocromatografiche) recentemente diffusosi e applicabile all’individuazione e differenziazione di micobatteri. Nello studio, gli autori hanno esaminato un totale di 62 ceppi di NTM appartenenti a 13 specie diverse, trovando una concordanza del 93.5% fra il test studiato e procedure di screening di natura differente. Sebbene alcuni ceppi (M. chelonae, M. peregrinum) non vengano rilevati o vengano erroneamente identificati come specie micobatteriche differenti, le prestazioni del test, in vista della rapidità, accuratezza e precisione mostrate, risultano decisamente soddisfacenti.
B. Ramis, M. Cnockaert, A. Von Groll, V. Mathys, A. Simon, E. Tortoli, J. C. Palomino, P. E. Almeida da Silva, P. Vandamme, E. Andre, A. Martin. Evaluation of the Speed-Oligo Mycobacteria assay for the identification of nontuberculous mycobacteria. J Med Microbiol, 64 (3): 283–287 (2015)

di D. Merli

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati