Un nuovo “contratto tipo” di distribuzione per l’industria chimica

AssiccLo scorso 4 aprile si è svolto presso la Camera di Commercio di Milano il convegno «I rapporti commerciali nel settore chimico: lo strumento del contratto tipo di distribuzione», organizzato da Camera di Commercio Milano, Associazione Italiana Commercio Chimico – AssICC e Federchimica. Autoregolazione normativa, diffusione di una cultura giuridica basata sulla trasparenza e l’equità, queste le domande poste dal mondo imprenditoriale e accolte dalla Camera di Commercio di Milano che ha messo a disposizione di AssICC e Federchimica un tavolo di lavoro per dare una risposta a queste esigenze, il frutto di questo confronto tra attori con interessi contrapposti è un nuovo contratto tipo di distribuzione dei prodotti chimici. Basato su uno schema contrattuale aperto e non vincolante, che può essere adattato alle specificità delle singole imprese, il contratto tipo fornisce le necessarie garanzie di imparzialità e certezza giuridica per eliminare le eventuali aree di incertezza nei rapporti contrattuali e di conseguenza diminuire i contenziosi. Più in dettaglio, con il contratto tipo sono disciplinati l’esclusiva, la durata, i prezzi e i termini di pagamento, l’uso dei marchi del fornitore da parte del distributore, le clausole risolutive, l’obbligo di conciliazione in caso di controversia. Viene introdotta, inoltre, anche una clausola che riguarda l’indennità risarcitoria in caso di recessione anticipata dal contratto e di violazione degli impegni in esclusiva da entrambe le parti coinvolte. Si viene così a creare una tipologia contrattuale basata su una logica “win-win”, ossia sull’assenza di imposizione di una parte contraente sull’altra, che cerca di mediare fra interessi confliggenti poiché un rapporto equilibrato tra produttori e distributori è fondamentale e genera valore per il mercato.
Link per scaricare copia del contratto tipo: http://www.mi.camcom.it/c/document_library/get_file?uuid=8e788c8f-96e3-4847-9144-f31017b8c60b&groupId=10157

di M. Colombini

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati