Vitalità cellulare batterica con i fluorofori SYTO9 e ioduro di propidio

Pseudomonas_Aeruginosa

(Wikipedia)

La colorazione vitale con SYTO9 ioduro di propidio (PI) è un metodo usato di routine in studi do microbiologia. Tuttavia, spesso i dati ottenuti con tale metodo non sono adeguatamente accurati. In uno studio condotto presso il Swiss Federal Laboratories for Materials Science and Technology (Empa) di St. Gallen, Svizzera, sono stati analizzati gli aspetti critici di questo metodo di colorazione usando Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa come microrganismi modello per studi high throughput in piastre microtitolo. SYTO9 o PI sono stati aggiunti da soli o assieme uno dopo l’altro alle cellule e sono state misurate le intensità di fluorescenza con un lettore di micropiastre e microscopio confocale a scansione laser. I ricercatori hanno riscontrato che la colorazione delle cellule S. aureus con SYTO9 da solo dava segnali di pari intensità per cellule sia morte sia vive, mentre la colorazione delle cellule P. aeruginosa produceva un segnale 18 volte più forte per le cellule morte che per le vive. Dopo controcolorazione con PI, le cellule P. aeruginosa morte davano ancora un segnale SYTO9 più forte di quello delle cellule vive. È stato anche osservato che il segnale SYTO9 presentava un forte effetto sbiancante e diminuiva significativamente nel tempo. L’intensità PI della coltura aumentava in modo lineare con l’aumento del numero di cellule morte, tuttavia le intensità massime erano piuttosto deboli in confronto ai valori SYTO9 e background. Quindi, una leggera inaccuratezza della misurazione del segnale PI poteva avere un effetto significativo sul risultato. Quando si esegue la colorazione vitale con SYTO9 e PI, si devono considerare diversi fattori quali l’effetto sbiancante di SYTO9, le differenti affinità di legame di SYTO9 a cellule vive e a cellule morte e la fluorescenza background.
BMC Microbiology 2015, 15:36 doi:10.1186/s12866-015-0376-x

di S. Guenzi

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Laboratorio © 2017 Tutti i diritti riservati